News

Chi desidera associarsi può inviare per posta ordinaria o email relativa domanda corredata dei dati personali e curriculum vitae. La domanda verrà sottoposta all’approvazione del Consiglio Direttivo in sede di riunione.

 

La quota di partecipazione annua è fissata per il 2016 in Euro 18,00 da versare dopo l’avvenuta accettazione.

 


E’ in fase di allestimento lo “Studiolo” del Centro Studi, uno spazio dedicato a riunioni, attività culturali e minimostre.


Il 20 gennaio 2016 festività di S. Sebastiano, è stato inaugurato il nuovo Museo della Misericordia, posto al quarto piano della Sede in piazza Duomo. E’ aperto il lunedì e il venerdì dalle 10.00 alle 12.00  e dalle 15.00 alle 17.00; il sabato dalle 10.00 alle 12.00. Chi è interessato a visitarlo può prenotarsi contattando il numero 055239393; è aperto anche a gruppi che potranno  usufruire di visite guidate gratuite.


Martedì 21 giugno 2016 dalle ore 9,30 alle 11,30

 Inaugurazione dello “Studiolo” con la mostra di Andrea Simoncini


Sabato 29 ottobre 2016 alle ore 16

Presso lo Studiolo si inaugura la mostra omaggio a Costante Costantini nel decennale della scomparsa. Proseguirà fino al 30 novembre con visite su prenotazione al n. 055 2336293.
A dieci anni dalla scomparsa, Costante Costantini, pittore, incisore e umorista fiorentino (1921-2006), viene ricordato dalla storica dell’arte Gabriella Gentilini con una mostra omaggio di un piccolo nucleo di opere da lei raccolte durante la sua ventennale collaborazione ed amicizia con l’artista.
Personaggio di profonda cultura, Accademico dell’Accademia delle Arti del Disegno, Costantini è stato allievo prediletto di Oskar Kokoschka a Salisburgo, ha frequentato l’Accademia di Belle Arti di Bologna, Roma e Firenze ed è stato conosciuto ed apprezzato a livello internazionale soprattutto nel settore dell’ex libris e della piccola grafica, di cui è stato maestro.
In esposizione anche alcuni volumetti da lui illustrati con incisioni ed il libro ricordo “Lettera a un professore” scritto da Gabriella Gentilini, edito da Polistampa nel 2007.